PER LA PINETA GALLINARA


Comunicato stampa 04042019

Il 4 aprile , una folta delegazione del Gruppo Operativo Salviamo la Pineta ha avuto un lungo e proficuo incontro con Sindaco di Anzio: l’argomento era quello di affrontare finalmente il problema del bene naturale piu cospicuo di Anzio: la pineta della Gallinara,  che sta lentamente morendo. L’intento non era quello di affrontare un aspetto specifico del problema, perchè non compete al Sindaco fare approfondimenti  tecnici, ma quello di aprire un tavolo su cui l’argomento Pineta del Lido dei Pini venga affrontato in tutti i suoi aspetti:  da quello fitosanitario,  a quello della sua salvaguardia  fino alla trasformazione della pineta in un  parco naturale pubblico attrezzato. Aspetto che potrebbe contemplare la sua adozione da parte di entità cittadine adeguatamente organizzate . Il Sindaco De Angelis ha accettato in pieno la proposta e l’approccio che è stato suggerito e cioè:
“Costituire un punto di coordinamento fra Comune e Gruppo Operativo per mantenere contatti continuativi.
Convocare una Conferenza dei Servizi in cui vengano invitati: La Regione Lazio, la Città Metropolitana,  il Corpo della Guardia Forestale ed ogni altro ente che abbia responsabilità istituzionale. A tale Conferenza dovranno partecipare una rappresentanza della proprietà del Parco della Gallinara, dell’amministrazione del Campeggio Lido dei Pini e del Gruppo Operativo Salviamo la Pineta. La Conferenza dei Servizi deve permettere il necessario coordinamento e deliberare le conseguenti decisioni per intervenire in termini terapeutici sul problema fitosanitario.
Utilizzare il materiale scientifico in possesso della proprietà del Parco della Gallinara che,  con l’ausilio dell’Università di Torino, ha  già raggiunto risultati apprezzabili nell’individuazione degli elementi patogeni,  per l’ulteriore intervento necessario per bloccare il fenomeno distruttivo. A tal fine dovranno essere allocati i fondi necessari all’attività di cura che verrà gestita da un ente universitario o da un istituto paritetico su indicazioni della Regione Lazio.
Provvedere a recintare la Pineta come assetto definitivo per la sua protezione e futura fruizione come parco pubblico  attrezzato. La recinzione potrà anche permettere di somministrare in sicurezza, gli interventi anche chimici che saranno necessari.
In attuazione dell'art.43 della legge 27dicembre 1997n.449 ,  in conformità dell'art. 119 del Testo unico delle autonomie locali n. 267 del18 agosto 2000 ed in attuazione della normativa all’uopo stabilita dal Comune di Anzio,  concordare  ed approvare un progetto di adozione del Parco Pubblico del Lido dei Pini da parte di un’entità rappresentativa dei cittadini che provvederanno, nei termini concordati,  alla gestione ed alla  fruizione del parco pubblico.”
La fattibilità di ogni fase verrà ovviamente verificata alla luce delle  discussioni che  seguiranno. In attuazione del primo punto della proposta, il Sindaco ha designato l’Assessore Marigliani quale controparte del Gruppo Operativo per dare seguito a quanto concordato.
Sergio Franchi

POSTS

RITORNA FAREMARE Eventi di agosto